La posta dei lettori

S. Antonio o sant'Antonio, di o da Padova?



Caro direttore,
trovo scritto dappertutto a volte S. Antonio e altre Sant' Antonio o sant' Antonio; da Padova quasi sempre, molto raramente di Padova. Può chiarirmi una volta per tutte come stanno le cose? Grazie.

Caterina Nurgias
Olbia


Gentile lettrice,

la nostra lingua si va impoverendo sempre più, i media veloci hanno preso il sopravvento, la quantità di lettura di testo di ogni giorno tutto sommato è in aumento, ma diminuisce l'abilità di scrittura, a iniziare dai fondamentali. Nelle scuole primarie e secondarie di questi argomenti nessuno se ne vuole più occupare, all'università si scrive, e si corregge, sempre meno e anche chi dovrebbe dare il buon esempio, cioè giornalisti e scrittori, ha i suoi problemi. La messaggistica istantanea sta contribuendo alla Grande Semplificazione. La comunicazione scritta è sempre più succinta, non si ha più capacità di sintesi mantenendo la comprensibilità e si evita di trovare le parole giuste affidandosi agli indicatori di emozione, le emoticon, che servono a sinestetizzare il messaggio. Si scrive di più e si legge di più grazie ai device (gli smartphone, i tablet e più in generale l'accesso alla rete), però la frammentata ma continua e convulsa fruizione attraverso gli smartphone sottrae tempo alle forme più tradizionali dell'informazione e dell'arricchimento (lettura di libri, riviste eccetera). La scrittura inevitabilmente ne risente, il lessico si impoverisce e crolla la buona conoscenza dell'ortografia. E così assistiamo al fenomeno che lei lamenta, ognuno regolandosi e scrivendo come vede in giro, all'insegna dell'error communis facit ius, tanti che sbagliano nessuno che sbaglia.

Rispondo ai suoi quesiti. Iniziando con il dire che ʻsantoʼ scritto con la s puntata (S.) davanti a parola iniziante per vocale è un errore marchiano (es. s. Antonio). Poi, l'iniziale di ʻsantoʼ è sempre minuscola (san Francesco, santa Chiara, sant'Antonio, la notte di san Bartolomeo); l'iniziale è invece maiuscola se parte integrante di un toponimo (Monte Sant'Angelo, San Francisco, San Diego) o come nome di chiesa (la basilica di San Pietro) oppure in particolari locuzioni (Venerdì Santo, il giorno dei Santi, cioè Ognissanti, Settimana Santa, Spirito Santo, Santa Sede, Sant'Uffizio, Terra Santa).

Sant'Antonio ʻdaʼ Padova o sant'Antonio ʻdiʼ Padova? Alcuni programmi televisivi con collegamenti telefonici o con dialoghi con i telespettatori stanno diffondendo sempre più l'uso di ʻdaʼ al posto di ʻdiʼ (sono Carmela da Catanzaro) facendo pensare a quando il ʻdaʼ unito alla località di provenienza rappresentava un appellativo analogo all'odierno cognome (Leonardo da Vinci). In realtà la preposizione ʻdaʼ indica, e soprattutto indicava nel passato, il luogo di nascita di qualcuno, mentre la preposizione ʻdiʼ determina, fra l'altro, una relazione di appartenenza o di provenienza in senso proprio o figurato.

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2019
codice fiscale parrocchia
92007210625