Prima pagina

Roma, la guerra al manifesto affisso e rimosso



Ricatto morale diffondere verità scientifiche?
Qualche tempo fa le notizie impiegavano più giorni per essere conosciute dai più, anche nell’era dei giornali, dei radiogiornali e dei telegiornali. Non sempre tutto veniva comunicato, non tutto veniva pubblicato, ma solamente quello che ai giornalisti e alla redazione dei giornali sembrava più interessante e che poteva attrarre più lettori e quindi incrementare vendite e percentuali di ascoltatori o telespettatori. Probabilmente in quel tempo sarebbe stato più difficile sapere che a Roma è stato rimosso un bel manifestone di 7 metri per 11, affisso dall’associazione Provita onlus: Il manifesto in questione rappresentava un bimbo nel grembo materno (perché quello cos’era?) di 11 settimane con la scritta:

Tu eri così a 11 settimane. Tutti i tuoi organi erano presenti. Il tuo cuore batteva già dalla terza settimana dopo il concepimento. Già ti succhiavi il pollice. E ora sei qui perché la tua mamma non ha abortito.

Acclarato scientificamente che quanto scritto risponde al vero, quale potrebbe essere l’offesa lesiva della libertà di scelta delle donne in tema di aborto? La risposta: Il ricatto morale.

E che vordì diceva Enrico Montesano, e io traduco E che caspita significa?

La legge è per la libertà di scelta, che fino a qualche decina di anni fa significava che uno poteva o non poteva scegliere di fare una certa cosa.

Questo manifesto scientificamente corretto, stava offrendo informazioni corrette e scientificamente fondate, tanto fondate che il soggetto dello scandalo era una fotografia del bambino nella pancia della madre…

Ricatto morale? Ricatto morale, così si chiama oggi il diritto alla vita? Gli antichi Romani, pensate di più di duemila anni fa, tutelavano la vita dei nascituri, ma oggi sembra che di quei Romani e della loro grande sapienza in temi giuridici (se è vero che il diritto romano sia a base dei moderni diritti dell’uomo: pensate al diritto di difesa, al divieto di condannare un uomo senza processo…), che i discendenti poco abbiano capito di quelle grandi lezioni di civiltà e di democrazia, tenuto conto, ovviamente della distanza temporale.

Ricatto morale diffondere verità scientifiche?

Ed allora cosa dovrebbero dire i poveri accaniti fumatori che su ogni pacchetto di bionde trovano immagini terrificanti degli esiti delle più svariate malattie causate dal fumo?

È anche quello ricatto morale? Ma no! direbbero Loro, quelli sono consigli che tutelano la vita.

Ma perché, chiedo io, il manifesto rimosso non intendeva fare altrettanto?

Due pesi e due misure,
una delle quali grave… molto grave.


Eduardo Falbo

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2018
codice fiscale parrocchia
92007210625