L'opinione che non ti attendi

Politica, politici e amministratori visti da vicino



Una delle punizioni che ti spettano
per non aver partecipato alla politica
è di essere governati da incompetenti.


Platone


Questa è una delle citazioni più famose del grande scrittore e filosofo greco Platone. Induce a riflettere, è sempre attuale come citazione, non appartiene solo al secolo in cui è stata pensata e scritta. La parola incompetenza la si può attribuire al fatto che i politici partono in un modo e col tempo realizzano altro: di conseguenza non si è incompetenti ma ci si diventa. Altri testi riportano la parola "inferiori", sarà perché partono già sconfitti dal fare bene? La bramosia di potere induce a dimenticarsi da dove si è iniziato e a deviare il percorso che si era previsto.

In generale, partendo dalla politica nazionale fino a quella locale, nei vari gruppi o, come si suol dire, alleanze, si parte uniti come non mai e si finisce per perdere il rispetto gli uni degli altri. Il confronto è fondamentale ma le controversie portano sempre a compromessi non sempre duraturi. Ma soprattutto qualche volta ci si chiede: chi siamo? Da dove veniamo? Ecco, forse anche questo è importante, non dimenticarsi mai delle origini, e dei rapporti con e tra le persone, di non dimenticarsi di quella coscienza civile che molto spesso si predica a parole ma poi viene chiusa in un cassetto a doppia mandata.

La cosiddetta punizione citata può attribuirsi sia a chi partecipa, per aver mal operato, sia a chi ha tentato di partecipare. Prendere parte ad una attività collettiva, che sia sociale, lavorativa o politica, include la libertà di espressione di ognuno e con le dovute ragioni, ma non è sempre così. Ci si riempie la bocca con il dire: operiamo per il bene comune! Bisogna però vedere sempre dove inizia e dove finisce questo bene comune, e soprattutto, chi decide e per quanti c'è posto in questo bene comune. Fateci caso, anche quando le situazioni sembrano normali, senza grandi difficoltà da affrontare, in politica succede sempre qualcosa di inaspettato.

Esisterà ancora la consapevolezza di esercitare l'autorevolezza di un ruolo con la dovuta onestà di coscienza? Senza deludere chi nonostante tutto ci crede ancora nella politica, ma dove esiste ancora e dove la si impalma per realizzare veramente il bene della comunità e non quello del circolo chiuso. In uno scritto di Platone mai completato, intitolato proprio Il politico, si definisce quest'ultimo colui che ha il compito, come un tessitore, di saper intrecciare per creare un buon tessuto sociale. In questo secolo ormai tutto digitale possiamo affermare di aver raggiunto un buon tessuto sociale?


Sabina Limongelli

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2020
codice fiscale parrocchia
92007210625