Attualità

Paduli: senza controlli ognuno fa come gli pare



Odore intenso di bruciato, un puzzo che arriva alla gola e toglie il fiato, è ciò che succede molto spesso durante giornate e soprattutto serate estive. La mancanza di saper salvaguardare la natura ormai è una regola per molti. Pulire non è sinonimo di incendiare, ma al limite di mondare, estirpare ciò che è nocivo. A incendiare si fa prima, è vero? Ma non si riflette sulle conseguenze.

(Se l’abbruciamento di residui vegetali non rispetta i limiti e le condizioni dettate dalla legge ma ha il solo scopo di eliminare il rifiuto, si configura il reato di gestione di rifiuti non autorizzata. Durante il periodo di potatura delle piante e nel periodo estivo molte persone preferiscono bruciare foglie e rami anziché gestirle come un rifiuto. Per questo motivo si notano spesso fuochi e fumi, accesi non solo nei campi o sulle colline, ma addirittura in pieno centro abitato. A tutti gli effetti, siamo di fronte ad uno smaltimento irregolare di “rifiuti speciali” - ndr).


La regola invece è proprio saper custodire ciò che ci circonda in modo corretto. Per noi cristiani fede e creato va di pari passo, la fede in Dio il Creatore ci porta a rispettare e salvaguardare il creato, tutto ciò che ci circonda. Ci viene detto nel libro della Genesi e ancora da san Francesco d'Assisi di aver rispetto di ogni creatura e dell'ambiente in cui viviamo, della natura, della creazione. La missione che Dio ci ha affidato. Lo stesso Papa Francesco nell'enciclica Lumen fidei ne ha riportato e ribadito il concetto (n.55). Come tanti sanno, esiste da anni la Giornata della preghiera per il creato, il 1° settembre, con quest'anno siamo alla quindicesima, ma evidentemente la sordità è ormai uno dei tanti mali che affligge l'umanità.

Ormai tutto è collegato e purtroppo anche il cattivo rapporto con l'ambiente è una grave conseguenza di questo mondo sofferente e malandato. Si tende ad inquinare e rovinare invece di curare e valorizzare per poi contemplare la natura. Sarebbe sicuramente più salutare circondarsi di profumi e di bellezza e non di distese grigie di cenere che lasciano il putrido nell'aria e nel naso. Possiamo attingere dall'enciclica pontificia Laudato sii che è incentrata sull'argomento, i vari suggerimenti del nostro Papa ad assumere comportamenti tali al rispetto e alla tutela dell'ambiente proprio in onore a Dio.


Sabina Limongelli

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2020
codice fiscale parrocchia
92007210625