Gli speciali di Voce Amica

Padre Carmelo al tempo del Coronavirus



di Nicola Mastrocinque

Padre Carmelo, missionario saveriano, originario di Foglianise da oltre 40 anni in Congo, diffonde la Buona Novella. Frequenta prima il seminario arcivescovile di Benevento, poi altri quattro anni quello regionale. Il suo assistente spirituale mons. Mario De Santis, gli rassicura che può intraprendere la strada dell’Istituto Saveriano per le Missioni Estere. La scelta vocazionale per proclamare il Vangelo "è sospinta dalla forza incessante dello Spirito Santo", per testimoniare l’amore incommensurabile “fino agli estremi confini della terra”. Mentre frequenta la classe terza del liceo, il padre spirituale don Francesco Zerrillo, gli consiglia la lettura di un testo del padre Paolo Manna dal titolo: Operaii autem pauci, missionario di origine di Avellino, proclamato beato da Giovanni Paolo II, il 4 novembre 2001, in piazza San Pietro.

Nelle pagine del testo rafforza la sua incrollabile certezza di infondere la gioia della risurrezione agli uomini che vivono in condizioni difficili, nei drammi esistenziali. Solo attraverso il sorriso del Padre Misericordioso e l’approccio imprescindibile alla prossimità, si schiudono gli orizzonti della fede in ogni latitudine e longitudine. In padre Carmelo è rimasto “il senso del proprio paese”, inesprimibile, nella sua vivida mente scorrono le immagini della sua formazione religiosa, la montagna con l’eremo di san Michele, il suono inconfondibile della campana di santa Maria, la tradizione degli artistici carri di san Rocco, ma anche il gusto dell’aglianico. Mi ha risposto all’ultima email, inviata il 21 marzo, informandomi della pandemia in Congo.

Padre Carmelo, si è propagato il contagio in Congo?
«Qui a Bukavu, non si sa di nessun caso, ma non si puó escludere che ci sia qualche infettato… A Kinshasa si registrano due morti. Il governo ha messo in quarantena l'intero Congo: tutti in casa, anche le chiese sono chiuse!».

Nella pandemia a Foglianise si invoca san Rocco. È indispensabile la sua intercessione presso Dio?
«Noi di Foglianise ci raccomandiamo a san Rocco: la tradizione ci dice che, in occasione di altre epidemie (come ad esempio la spagnola!), il ricorso all'intercessione di san Rocco ha avuto ottimi frutti... Ma la fede semplice della nostra gente di quei tempi era un tesoro che oggi forse non si trova più, almeno non come allora. Speriamo bene. Un caro saluto con gli auguri di ogni bene per Foglianise».


▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2020
codice fiscale parrocchia
92007210625