L'opinione che non ti attendi

Occorrono maniere forti per far capire le cose



di Teresa Uomo

Qualche giorno fa, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in conferenza stampa ha detto "In Cina si sta uscendo dal Coronavirus. Bisogna anche dire che lì avevano dei metodi educativi e pedagogici di diversa efficacia rispetto all'Europa. In Cina, un cittadino cinese di 23 anni che era uscito dalla zona in cui era in quarantena, è stato fucilato. Ora, nelle democrazie occidentali non esistono questi metodi, ma esiste la coscienza, il senso di responsabilità, purché la coscienza sia fatta valere utilizzata".

A mio avviso, sarà pure "esagerato" parlare di dittatura, e se fossimo in regime dittatoriale, molte cose non sarebbero consentite. Ed invece, siamo in democrazia e possiamo parlare pure di libertà, e qualcuno dirà "siamo un Paese democratico, ognuno può fare ciò che gli pare". Bene, ok! Adesso nessuna polemica a riguardo. Vogliamo continuare ad essere un Paese libero e democratico?! Che adesso lo si faccia nel rispetto delle regole. Dobbiamo armarci di buon senso, di responsabilità, di altruismo e di comprensione, cercando di uscire quanto prima da questa emergenza.

Credo fortemente che in questo suo discorso, il Presidente De Luca abbia voluto dire che alle volte servono le maniere forti per far capire le cose. Porto un esempio: se vien detto di restare a casa, ma tu ragazzino vai a giocare a pallone insieme con i tuoi amici, e poi scatta la denuncia, cosa non hai capito?! Tu, voi e le vostre mamme siete irresponsabili, così come allo stesso modo irresponsabile è qualcuno che pensa "ma tanto io son giovane, a me non può succedere nulla!". Ma… - dico - cosa hanno nel cervello?! Un criceto in prognosi riservata?! Non pensano che possano aver a casa dei genitori/parenti anziani che potrebbero ammalarsi?! O se una persona è immunodepressa e si trova ad avere ridotte difese immunitarie (come me del resto). Non pensano minimamente a ciò! A chi non piacerebbe uscir di casa, magari standosene anche spiaggiato sul lungomare?! A chi non piacerebbe uscire, andar in giro?! A tutti piace! Io son la prima che non riesco a star ferma neanche per un minuto (e chi mi conosce, lo sa benissimo), eppure resto a casa. Lo faccio per la mia incolumità e quella degli altri. Quindi bisogna fermarsi per arginare questa emergenza, perché - ahimè - se non ci fermiamo oggi, ci fermeremo per sempre!

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2020
codice fiscale parrocchia
92007210625