Editoriale

Obbedir tacendo



Un anno è trascorso da quando iniziai a parlare con la proprietà del giornale per ottenere l'adesione alla Fisc, la federazione della stampa cattolica. Come giornalista, sul finire dello scorso anno, richiesi e ottenni l'iscrizione all'Ucsi, l'Unione cattolica della stampa italiana. La mia domanda d'iscrizione fu accettata dal Consiglio direttivo ai primi di dicembre 2016. Occorreva e occorre il "sensus ecclesiae", cioè conoscenza e attaccamento alla vita della Chiesa, più un curriculum professionale importante. Per poter invece aderire alla Fisc come testata giornalistica la "conditio sine qua non" è che l'arcivescovo ci riconosca ufficialmente. Tutto questo non è mai avvenuto semplicemente perché noi non lo abbiamo richiesto. Il mio tentativo di compiere questo passo a breve è stato sconsigliato dalla proprietà di Voce Amica, ritenendolo non necessario ai nostri fini. Non sono d'accordo. Ma rispetto e accetto questo volere.

Dire di essere deluso e amareggiato è però dir poco. Rassegnato, non mi va neanche di insistere più. Ma viene meno quell'entusiasmo che ha contraddistinto i nostri primi timidi passi. Non si vuole che Voce Amica decolli e si affermi sempre più. Lo status di giornale non è mai stato perseguito con convinzione dagli inizi, preferendogli più semplicemente un bollettino parrocchiale contenente in primo luogo avvisi o comunicati. Fare del giornalismo mi sembrava il modo più immediato e diretto per identificarci in un ruolo che ci permettesse di esprimere la cultura dei nostri ideali nella tormentata stagione del dopo Novecento. "Usi obbedir tacendo e tacendo morir". Può essere mai giusto sapere obbedire senza fiatare, quando don Milani nel suo "L'obbedienza non è più una virtù" ci ha insegnato che l'attenersi in modo acritico a una regola o a un dettato stabilito da un'autorità, sia essa anche religiosa, porta a gravi privazioni della libertà dell'individuo?

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2017
codice fiscale parrocchia
92007210625