Il commento del direttore

Non è mai elegante replicare «noi l'avevamo detto»



Fin dalla primavera, quando eravamo nel pieno dell'emergenza sanitaria dovuta all'attuale pandemia, ci trovammo a riportare quanto sosteneva il dipartimento di malattie infettive della facoltà di medicina e chirurgia dell'Università di Napoli, mesi dopo ribadito dall'Università del Colorado, da quella di Stafford e da altre.

Ora uno studio dell'Università di Genova ha rivelato - in realtà ci sembra parola grossa dopo quanto affermato in precedenza - che il distanziamento interpersonale di un metro non funziona e non evita il contagio da Sars-Cov-2. L'attuale ignoranza circa la dimensione iniziale delle goccioline di saliva che accompagna le esalazioni umane e che fungono da veicolo per il virus Sars-Cov-2, non permette di identificare una distanza capace di garantire sicurezza tra gli individui. Andrea Mazzino, ricercatore e docente di fluidodinamica dell'Università di Genova, ha inoltre precisato che le goccioline di saliva hanno un certo peso e dopo un po' cadono a terra.

Il punto cruciale è conoscere al meglio la distanza dove cadono la maggioranza di esse per identificare una fascia di rischio attorno alla persona infetta. Per prevedere il moto delle nostre goccioline serve conoscere non solo le equazioni del moto, ma anche la dimensione di partenza delle goccioline. «La letteratura scientifica esistente su questo aspetto mostra dati molto discordanti», ha aggiunto Mazzino, «dimostrando quindi che è quasi impossibile stabilire una distanza di sicurezza fondata su argomentazioni solide e quantitative».

«In assenza di questo il concetto di distanziamento per minimizzare il contagio appare evanescente e quindi l'uso della mascherina è l'unico modo attualmente comprovato di avere una maggiore sicurezza ed evitare il contagio», ha concluso l'esperto.

L'Università del Colorado, in un noto esperimento, ha dimostrato come anche con la mascherina, se in ambiente chiuso, ci si possa contagiare. Come pure è stato dimostrato possibile il contagio in ascensore se solo sia passato un positivo, anche non più presente. Stessa cosa negli autobus, dimostrato a Wuhan. Il metro di distanza minima è stato in Italia un espediente per accontentare in una normativa chi era nell'impossibilità pratica di mettere più spazio possibile tra una persona e l'altra.


▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2021
codice fiscale parrocchia
92007210625