Attualità

Il cioccolato sospeso



Mario e Clementina sono marito e moglie. Da quarantasette anni. Quando, mesi fa, conobbi Mario nel bar della piazza del paese, stava comprando una tavoletta di cioccolato fondente da dividere con Clementina dopo cena, davanti al camino. Parlammo molto. La commozione galleggiava a piccole onde nel mare azzurro dei suoi occhi mentre mi raccontava di quell'amore che si incontra una sola volta nella vita, e che la pelle non inganna. "Sa, signorina, io e mia moglie, ancora oggi, dormiamo su un unico cuscino. All'epoca dello sposalizio, la luna di miele era troppo cara per le nostre tasche e perciò fummo costretti a rinunciare. Pazientammo, pazientammo venticinque anni, seguitando a lavorare e crescendo i nostri figli. Alla vigilia delle nozze d'argento, andai in agenzia per farle una sorpresa: prenotai una stanza con l'oblò su una nave da crociera. La mattina, svegliandomi, desideravo vedere l'oceano rimanendo accanto a lei" mi disse.

Poi arrivò l'epidemia, il distanziamento sociale, i sorrisi senza bocca, e il bar chiuse. I primi di maggio, una nuova ordinanza disponeva la possibilità di riapertura con sola distribuzione a domicilio. Telefonai, ordinai la colazione per me e per la mia famiglia e, al ragazzo delle consegne, pagai in aggiunta due tavolette di cioccolato fondente - una specie di "cioccolato sospeso" per intenderci - con la richiesta che, alla prima occasione utile, venissero destinate a Mario e Clementina.

Qualche giorno fa avevo una commissione urgente da sbrigare, e sono uscita. Lungo la strada, ho fiancheggiato il bar e ho salutato Armando, il proprietario. Vedendomi ha esclamato: "Ho dato a Mario le tavolette di cioccolato sospeso. Mi ha fatto promettere di offrirti il caffè". Un secondo dopo rientrava nel locale per prepararne uno da asporto. L'ho bevuto restando fuori, sull’uscio, ma è stato il caffè più buono del mondo, ve lo giuro.


Antonia Storace

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2020
codice fiscale parrocchia
92007210625