Cinema e televisione

I 10 comandamenti di Benigni

Il 15 e 16 dicembre andranno in onda su Rai 1 in prima serata. Costo, si vocifera, poi mica tanto, 4 milioni di euro. Roberto Benigni in conferenza stampa a viale Mazzini ha scherzato col direttore generale Luigi Gubitosi e il direttore di Rai 1 Giancarlo Leone.

Secondo il premio Oscar toscano i 10 comandamenti sono uno più bello dell'altro, però "dai test che ho fatto con i miei amici a volte si fa un po' di confusione: Non uccidere la donna d'altri, Non rubare durante le feste", scherza. Benigni ammette che il comandamento che lo ha messo più in difficoltà nella sua vita è "non commettere atti impuri, che però non esiste: il testo originale è non commettere adulterio, che però implica altre cose". Mentre i due che preferisce sono gli "unici due che non contengono il non e cioè: ’onora il padre e la madre' e 'ricorda di santificare le feste'. Sono così belli e sono quelli che mi porterei in paradiso".
Roberto Benigni torna su Raiuno con due serate dedicate al racconto delle tavole delle legge che Dio diede a Mosé.

Le puntate avranno lo stesso schema di quello adottato per commentare la Costituzione nel 2012.

Dopo la proiezione di un video che in 10 minuti ha ripercorso i principali interventi di Roberto Benigni in Rai, il comico è arrivato nella sala degli Arazzi stringendo mani. E subito ha cominciato a scherzare: "Mi sto montando la testa. Dante, la Costituzione, ora i Dieci comandamenti....Prometto il prossimo programma sarà un'esegesi sui sette nani. Ho delle cose su Brontolo".

Ritornando serio ha spiegato che sono uno più bello dell'altro. Hanno segnato la vita dell'Occidente, sono 10 parole vive che si muovono. La Bibbia è uno spettacolo straordinario, ti fa entrare a far parte dell'infinito, "esci" che sei un'altra persona.

In un continuo passaggio tra il sacro e il profano, il comico toscano afferma: "I Dieci comandamenti fanno bene alla salute. Sono un nutrimento, come fare una passeggiata. Se ci pensate è stata la prima volta in cui ci hanno dato delle regole. Se non ce le avessero date - scherza - ci sarebbe gente che ruba, che va con la donna d'altri".

E ancora: "Pensate se Mosé avrebbe mai potuto pensare che un giorno nella Sala degli Arazzi della Rai avremmo parlato di lui. Alla fine è un uomo che sale sul colle per chiedere delle leggi". Benigni vuole fare in fretta, non vede l'ora che arrivi il 15 dicembre: "So che il governo intende cambiare la Costituzione. Se non mi sbrigo cambiano pure i Dieci comandamenti... e per fortuna non esiste il comandamento 18". Poi strizza l'occhio al direttore generale della Rai Gubitosi e dice: "Due serate non bastano, vorrei continuare....".

Giancarlo Scaramuzzo

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2018
codice fiscale parrocchia
92007210625