Prima pagina

Giornata mondiale della gioventù 2019



In una terra lontana del Centroamerica, in un contesto di festa, gioia e preghiera si è svolta quest’anno la XXXIV Giornata mondiale della gioventù. Circa settecentomila giovani sono giunti a Panama, entusiasti e con il desiderio di condividere un’esperienza unica come l’incontro con Papa Francesco, colui che accoglie come un padre, colui che trova sempre le parole adatte per arrivare a tutti, colui che non si ferma agli schemi ma ne propone altri.

Il messaggio scelto dal Santo Padre per questa Giornata mondiale della gioventù 2019 prende spunto da un passo del Vangelo di Luca: «Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola», ovvero le parole di Maria all’annuncio dell’arcangelo Gabriele. Maria al centro della preghiera come l'immagine stilizzata sul logo rappresentativo della Gmg di quest’anno, Maria come la più grande influencer di Dio così definita dal Papa con un linguaggio appropriato ai giovani per spiegare loro il ruolo di Maria madre di Dio. Colei che è diventata la donna più influente della storia, colei che ha detto sì. Anche la nostra vita deve essere caratterizzata dal sì, non dobbiamo tirarci indietro o dubitare di ciò che possiamo fare o essere, dobbiamo vivere l’oggi, giorno per giorno, aprirci alla vita con entusiasmo e non permettere a nessuno di intralciare il nostro cammino.

Proprio da quel grande palco, Juan Pablo II di Panama, impreziosito da un’incantevole gigantografia di Gesù a braccia aperte come se volesse accogliere ed abbracciare tutti i presenti, le parole di Papa Francesco sono state: «Cari giovani, non siete il futuro ma l’adesso di Dio». Sì, perché l’adesso di Dio è vivere il presente, ogni istante, diventare padroni della propria vita in prima persona, perché Dio offre opportunità, momenti propizi da mettere a frutto senza sprecarli. L’adesso di Dio s’incontra in un semplice gesto, nel prossimo più vicino, nel quotidiano, non è lontano da noi. E ancora il monito ai giovani di continuare a camminare nella fede e di portare il messaggio della loro esperienza in ogni dove continuamente. Inoltre come sempre il pontefice induce a riflettere sulla misericordia, a non giudicare e a essere solidali, anche chi ha sbagliato può avere una seconda possibilità, non perseverando ma camminando nella fede per essere salvi.

La liturgia penitenziale del venerdì è stata celebrata dal carcere minorile di Pacora, la prima volta nella storia della Gmg, proprio per dare un segnale forte e preciso, nessuno è tagliato fuori dalla misericordia di Dio. Giorni intensi pregni di cristianità, fratellanza e partecipazione al mistero di Dio con sintonia, una connessione creata dal carisma del nostro Papa a cui chiunque lo incontri non può sottrarsi. Con l’annuncio della prossima Giornata mondiale della gioventù che si terrà a Lisbona nel 2022, il congedo da quest’esperienza forte e indimenticabile con il suono di un'ultima frase: «Non lasciate raffreddare ciò che avete vissuto».


Preghiera ufficiale

Padre Misericordioso, Tu ci chiami a vivere la nostra vita come un cammino di salvezza: aiutaci a guardare al passato con gratitudine, ad assumere il presente con coraggio e a costruire il futuro con speranza.

Signore Gesù, amico e fratello, ti ringraziamo perché ci guardi con amore; fa’ che possiamo ascoltare la tua voce risuonare nel cuore di ciascuno di noi, con la forza dello Spirito Santo.

Concedici la grazia di essere chiesa in uscita, annunciando con fede viva e con il volto giovane la gioia del Vangelo, per partecipare alla costruzione di quella società più giusta e fraterna che sogniamo.

Ti affidiamo il Papa e i vescovi, i presbiteri e i diaconi, la vita consacrata, i volontari, i giovani, tutti coloro che parteciperanno alla prossima Giornata della Gioventù a Panama e coloro che si stanno preparando ad accoglierli.

Santa Maria la Antigua, Patrona di Panama, fa’ che possiamo pregare e vivere con la tua stessa generosità: “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola” (Lc 1,38).

Amen.



Sabina Limongelli

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2019
codice fiscale parrocchia
92007210625