Attualità

Duemiladiciassette

È appena iniziato l'anno nuovo, ovviamente ognuno di noi riempie la mente di buoni propositi e si augura giorni migliori. Il talk show Agorà, in onda su Rai 3 il 10 gennaio, ha ampiamente riassunto le problematiche che continuano a invaderci: dal terrorismo ai migranti e un riflettore sulla temuta meningite e ancora argomento lavoro.

Il conduttore Gerardo Greco piuttosto frenetico si aggira per lo studio e tempestivamente cede o toglie la parola a ospiti e giornalisti inviati per i vari servizi. Lo stesso Greco ribatte sul fatto di spiegare un’Italia divisa e da riunificare.
La vedo dura con governi che si alternano e mai d'accordo fino in fondo per il bene di tutti.
Il terrorismo ormai è una realtà da tempo, è come essere in guerra senza mezzi termini.
Questione migranti, ormai da trent'anni, fin dai primi sbarchi a Lampedusa la situazione è andata sempre più a ingigantirsi. Tanta gente da aiutare sì, persone maltrattate e sofferenti ma anche clandestini che si approfittano dell'accoglienza per derubare e fare del male.
Mi sento di condividere la disperazione di quelle persone che non ce la fanno più perché invasi da tutto questo e non tutelati. Chi esprime questo pensiero viene additato come essere razzista, forse ci si diventa proprio per la mancanza di potestà e garanzie per gli stessi italiani.

Altro nodo affrontato la campagna vaccini concentrata sulla patologia del giorno, la meningite, e diverse le opinioni su vaccino sì o no. Da una parte è importante sensibilizzare i genitori a vaccinare i propri figli, dall'altra i contrari che insinuano il dubbio che lo stesso vaccino possa innescare qualcosa di grave. La paura incalza, le morti per meningite aumentano ma non si parla di epidemia. Cosa fare? Dio solo lo sa, è inutile correre allo sfinimento per raggiungere la soluzione perché non siamo noi a decidere dei giorni chiamati a vivere su questa terra ma abbiamo indubbiamente il dovere di saperli vivere.

E ancora, argomento lavoro, come ho accennato poc'anzi, siamo nel duemiladiciassette e da paese che accoglie quale siamo a paese che manda via i propri connazionali, per il lavoro mal pagato o per quello che non si trova o che non si riesce a creare.
Per tutto questo e tanto altro bisogna essere sempre combattivi, pronti a rialzarsi, essere consapevoli che viviamo una vita difficile, accettare che le ingiustizie e le disuguaglianze ci saranno sempre ma sperare che un giorno saremo sicuramente ricompensati da una vita migliore.




Sabina Limongelli

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2017
codice fiscale parrocchia
92007210625