Il commento del direttore

Due onesti anni



Il 15 ottobre 2014 debuttava in Rete la testata giornalistica on line che avete sotto gli occhi. Devo ai lettori di Voce Amica un minimo rendiconto dei miei ventiquattro mesi di direzione. Con molta fatica e poco onore ho avuto il non indifferente pondo di guidare una redazione ridotta all'osso. Una redazione del tutto ignara delle più basilari norme di giornalismo. Nonostante questo non certo facile handicap da superare, oggi abbiamo al nostro attivo poco meno di mezzo milione di pagine lette e circa 110mila visitatori di Napoli, Roma, Avellino, Piano, Eboli, Benevento, Santa Maria a Vico, Milano, Brindisi per citare le prime località italiane, mentre tra i Paesi esteri che più ci seguono con attenzione troviamo Russia, Kyrgyzstan, Stati Uniti, Svizzera, Germania, Polonia, Israele, Armenia, Belgio, Canada, Costa Rica, Spagna, Francia, Georgia, Grecia, Islanda, Liechtenstein, Senegal, Ucraina.
Da domani inizia il mio rapporto di lavoro pro tempore fino al 15 dicembre, due mesi che occorreranno per trovare il mio sostituto. Sono certo che con la nuova direzione Voce Amica sarà ancora più autorevole, forte e innovativa. Il giornale in questi due anni si è caratterizzato per il costante confronto tra idee diverse, salvo dire quando era necessario, la propria. Errori ce ne sono stati. E non pochi. La colpa è esclusivamente mia.
Con il tempo ho imparato che i giornali devono essere scomodi e temuti per poter svolgere appieno il loro compito. Scomodi anche quando sono un giornale on line di matrice cattolica. La verità è che i bravi giornalisti spesso ne sanno di più di coloro che vorrebbero zittirli. Dove c'è attenzione verso l'informazione, c'è riconoscimento del merito, concorrenza e crescita. In questo paese, di infima cultura delle regole, mal si tollera la critica giornalistica anche quando non è aspra, feroce. Piaccia o no, i fatti sono fatti, anche quando smentiscono le opinioni di chi scrive. E il riportarli è un dovere civile, oltre che professionale.
A tutti i quarantasei collaboratori saltuari o una tantum che si sono avvicendati in questi due anni, ai quattro collaboratori fissi degli ultimi mesi, Antonello Abbondandolo, Eduardo Falbo, Elisa Fiengo, Sabina Limongelli, al proprietario don Enrico, al webmaster Salvatore Picciuto e alla segretaria di redazione, mia moglie, Rosalinda Vece per avermi supportato e sopportato amorevolmente, va la mia gratitudine. Ai lettori, senza i quali nulla avremmo potuto, un grande e ideale abbraccio.

Giancarlo Scaramuzzo

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 338 838 3565
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2020
codice fiscale parrocchia
92007210625