Gli speciali di Voce Amica

Concessione dell'indulgenza plenaria



Sfogliando il mensile Maria di Fatima mi è capitato di leggere questa interessante notizia, che, non si può mai sapere, può interessare qualcun altro oltre al sottoscritto, naturalmente. Questo è quanto ho letto:

Concessione dell’indulgenza plenaria

Per celebrare degnamente il centenario delle apparizioni di Fatima, è concesso, per mandato di Papa Francesco, un Anno Giubilare, con l’annessa indulgenza plenaria, dal 27 novembre 2016 al 26 novembre 2017. L’indulgenza plenaria del Giubileo è concessa:

a) ai fedeli che visitano in pellegrinaggio il Santuario di Fatima e che lì partecipano devotamente a qualche celebrazione o preghiera in onore della Vergine Maria, pregano con la preghiera del Padre Nostro, recitano il Simbolo della fede (Credo) e invocano la Madonna di Fatima;
b) ai pii fedeli che facciano visita devotamente ad una statua della Madonna di Fatima solennemente esposta alla pubblica venerazione in qualche chiesa, cappella o luogo adatto, nei giorni dell’anniversario delle apparizioni (il 13 di ogni mese, da maggio ad ottobre 2017) e lì partecipino devotamente a qualche celebrazione o preghiera in onore della Vergine Maria, preghino la preghiera del Padre Nostro, recitino il simbolo della fede (Credo) e invochino la Madonna di Fatima;
c) ai fedeli che, per età, malattia o altri gravi motivi, non possono muoversi se, pentiti di tutti i loro peccati e con la ferma intenzione di mettere in pratica, appena possibile, le tre condizioni sotto indicate, davanti ad una piccola statua della Madonna di Fatima e nei giorni delle apparizioni, si uniscano spiritualmente alle celebrazioni giubilari, offrendo con fiducia a Dio misericordioso attraverso Maria le loro preghiere e sofferenze, o i disagi della propria vita.

Per ottenere l’indulgenza plenaria, i fedeli, veramente penitenti e animati dalla carità, dovranno soddisfare ritualmente le seguenti condizioni: confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre.

(da Maria di Fatima – Mensile della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria- Anno XIX n. 3 aprile 2017, pag.22).

Un’altra buona occasione da non perdere, a conferma che la Misericordia di Dio è immensa e sempre disponibile, e che viene profusa a piene mani. Davvero, dobbiamo dire, un Dio Misericordioso e, consentitemi di dirlo, Eccezionale!

Per ottenere il perdono e l’indulgenza plenaria ci si può recare a Fatima, o presso un altro santuario qui dalle nostre parti (c’è quello di Montorsi, ma ce ne saranno anche altri), e per chi proprio non può muoversi c’è l’opzione c, una piccola statua della Madonna di Fatima, non una esclusiva opera d’arte originale e preziosa, anche perché lì di prezioso c’è Qualcos’altro. E c’è bisogno di almeno due piccole condizioni essere veramente penitenti e animati dalla carità. Qui mi fermo: è territorio del nostro ottimo don Enrico Iuliano.

Eduardo Falbo

▲ top page
Voce Amica
Autorizzazione Tribunale Benevento n. 9 del 30 settembre 2014
Rg 1446/2014

portale d’informazione quotidiana Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
82020 Paduli (BN) - Piazza degli Eroi di Trento e Trieste, 7


proprietà don Enrico Francesco Iuliano - Via Roma, 24 - 82020 Paduli (BN)
telefono 0824.927.186
web www.voceamicapaduli.it
email info@voceamicapaduli.it

Service Provider Widestore srl - Via Gulinelli, 21 A - 44122 Ferrara (FE)

Paduli 2014 - 2017
codice fiscale parrocchia
92007210625